L’importanza di un budget risk based per PMI e Startup



L’obiettivo è quello di collegare attraverso un modello le voci di budget ai rischi che possono verificarsi nell’orizzonte temporale prescelto.

Sono infatti i rischi a determinare l’incertezza nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il governo di questa incertezza è alla base di un corretto processo di risk management.


I rischi identificati possono essere di natura interna o esterna all’Azienda, tendenzialmente filtrati per importanza (top risk) ovvero particolarmente impattanti per il raggiungimento degli obiettivi strategici o potenzialmente in grado di danneggiare gli asset aziendali o compromettere il valore del marchio.

Partendo da una distinzione netta tra quelli che vengono definiti i rischi puri, intesi come quegli eventi sfavorevoli in grado di generare esclusivamente perdite, ed i rischi speculativi, che sono in grado di generare perdite o alternativamente guadagni, vengono definiti tre differenti scenari: realistico, pessimistico e ottimistico.


Il modello previsionale è utilizzato per effettuare stress test su determinati valori di bilancio. Nello specifico, è possibile sottoporre a stress test 3 variabili chiave:

  • EBITDA;

  • R.O.E.

  • Cash Flow.


In questo modo il modello consente sia una simulazione delle risorse economiche secondo diversi scenari, sia uno stress-test su variabili chiavi per la determinazione della capacità di indebitamento dell’azienda e la definizione delle strategie di crescita e investimento.

Una volta definito il risk appetite aziendale sulle variabili obiettivo e selezionati i rischi di impatto sulle singole voci del budget il modello di simulazione stocastica, previo inserimento di alcune valutazioni effettuate secondo expert judgement, restituisce la probabilità di riscontrare la variabile obiettivo in un determinato range e di confrontare questo risultato con la tolleranza predefinita.


Trattasi quindi di uno strumento molto potente in quanto consente di:

  • Effettuare delle previsioni finanziarie tenuto conto dei rischi connessi alle differenti voci di bilancio.

  • Disporre di intervalli (range) entro cui le principali voci di bilancio possono posizionarsi, determinati con criteri attuariali.

  • Integrare la gestione dei rischi al processo di  pianificazione / budgeting aziendale.


Per questo motivo una gestione efficace del rischio aumenta la fiducia del management nel raggiungimento degli obiettivi, riduce l'incertezza e aiuta a prendere decisioni informate e basate sul rischio. 

© 2020 Digitàlea | Massimiliano Giacchè  P.IVA 09431971002

Website by Creocom